fbpx

moto enduro stradale quale scegliere

Moto enduro stradale: quale scegliere?

Alla ricerca di una moto adatta a fronteggiare situazioni diverse, confortevole per viaggiarci e votata all’avventura.

Scegliere la moto tra tanti modelli non è semplice.

Moto enduro stradale: quale scegliere?
Orientarsi verso una enduro stradale potrebbe rappresentare la soluzione migliore per molti motociclisti. E come dargli torto? Una moto adatta a fronteggiare situazioni diverse, confortevole per viaggiarci e votata all’avventura potrebbe davvero essere la risposta giusta a una delle ricerche più impegnative di sempre, e cioè la scelta del mezzo perfetto. Ma come scegliere la moto enduro stradale più adatta a noi, fra un’offerta immensa?

Non disperare! Basta stabilire il tuo budget e seguire i nostri consigli per trovare la moto perfetta.

Sopra i 15.000 euro
Honda CRF1000L Africa Twin Adventure Sports: Pronta davvero per tutto, con ruote a raggi da 21 pollici (anteriore) e 18 (posteriore), la grande moto adventure di casa Honda è un vero gioiello. Il serbatoio da 24,2 litri la rende il mezzo perfetto per le lunghe percorrenze, vista la grande autonomia che può garantire. 95 cavalli, 4 riding mode e 243 i chili di peso. Che crescono di 10 se si sceglie di optare per la versione DCT.

Come valutare cosa vi serve tra tanti modelli?

CRF1000L Africa Twin Adventure Sports

BMW R1200GS: Le vendite della moto più amata dagli italiani non conoscono cali o battute d’arresto. 125 cavalli per 244 chili, da anni è affermata al primo posto nella sua categoria e viene costantemente scelta da chi, in moto, desidera viaggiare. A lungo e comodamente. La vera regina del settore.

Ducati Multistrada 1200 Enduro: Ben 152 i cavalli per questo mezzo totalmente ispirato alla filosofia Travel Enduro. Con 19 pollici per il pneumatico anteriore, e 17 per quello posteriore, la nuova Multistrada è caratterizzata da un design unico e un peso tutto sommato accettabile, vista la cilindrata: 254 i chili in ordine di marcia.

Fra i 10.000 e i 15.000 euro
Triumph Tiger 800 XCx: Con un pneumatico da 21 davanti, e uno da 17 dietro, il modello XCx di Triumph strizza l’occhio agli amanti del fuoristrada con un assetto speciale, e una serie di accessori ideali per l’uso offraod. I 95 cavalli, e i 205 chili a secco, rendono questa moto davvero perfetta per ogni avventura. Lontano e vicino a casa.

BMW F850 GS: Sarà anche meno venduta, rispetto alla sorella grande, ma la F850GS è una fantastica compagna di avventure. Perfetta per le percorrenze su strada e, soprattutto, quando finisce l’asfalto. Il motore bicilindrico in linea, raffreddato a liquido, che eroga una potenza di 95 cavalli, è più che sufficiente per viaggiare comodamente, e a lungo. Ottima, come sempre, la possibilità offerta da BMW di optare per assetti ribassati. Il peso (229 chili in ordine di marcia) non sono pochissimi, ma diventano facilmente gestibili quando anche i più bassini riescono a toccare a terra senza fatica.

Entro i 10.000 euro
Suzuki V-Strom 650 XT: Trovare un mezzo davvero adatto a tutti gli usi non è facile, ma con la versione di media cubatura della linea V-Strom Suzuki sembra aver trovato la quadra (quasi) perfetta. Dotata del sistema di controllo di trazione ereditato dalla V-Strom 1000, e dell’ABS, il modello da 645 cm³ è un fantastico mezzo con il quale viaggiare. Anche per via dei consumi, davvero ottimi, e della buonissima autonomia garantita dal serbatoio da 20 litri.

Suzuki V-Strom 650 XT

E per la patente A2?
Honda CB500X: La nuova versione di questa moto, dotata finalmente di un anteriore da 19 pollici (e la posteriore standard, da 17), la rende ora molto più adatta all’uso crossover che casa Honda ha sempre designato per lei. Buon rapporto peso – potenza (197 chili per 48 cavalli), rendono questa moto un ottimo punto di partenza per chi desidera avvicinarsi al mondo delle due ruote, ma restando nel limite di legge dei 35 Kw. Questa moto vi porterà lontano, fidatevi. Parlo per esperienza.

Graditissimi, commenti e iscrizione al canale YT

I nostri canali social

Se ti è piaciuto condividi questo articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

leggi anche

Dakar 2021 the winner is …..

Honda con Kevin Benavides vince la 43° Dakar… piloti dimezzati all’arrivo, Zacchetti e Picco arrivano in fondo a metà classifica generale e metà classifica di categoria

Leggi Tutto »

Itinerari in moto Islanda

L’Islanda è sicuramente una delle mete più ambite come itinerario motociclistico: le sue bellezze naturali, l’urbanizzazione e la densità abitativa modeste, ne fanno una meta ideale per chi, come me (Marco Degan detto Briscolman), non ama la confusione delle grandi città e preferisce un viaggio all’insegna dell’avventura e delle bellezze paesaggistiche.

Leggi Tutto »

Dakar 2021 11° tappa – i primi 3 in 7 minuti

Fino alla tappa numero 7 nella Top 5 della categoria “Original by Motul” , in quarta posizione con soli 9 minuti di ritardo avevamo in nostro Maurizio Gerini, alla tappa odierna con un ritardi di un’ora dal primo ma di mezz’ora circa dal terzo gradino , abbiamo Cesare Zacchetti, scoperta non dal punto di vista del Pilota ma dal punto di vista umano.

Leggi Tutto »

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un Commento

    News!! è nato

    Il Gruppo FB

    Cosa aspetti!! iscriviti subito al gruppo di Motoreporter.it e potrai sempre rimanere aggiornato su tutte le attività e le novità. Basta un Clik o un Tap

    DIVENTA FRATELLO DI GARAGE
    E VIAGGI TRANQUILLO ! ! !