fbpx

Dakar 2021 10° tappa – Franco Picco parte male rischia il ritiro ma finisce la tappa

Se non è uno stimolo Franco Picco …non saprei chi altri indicare. La sua decima tappa è iniziata tutta in salita, non è ancora chiaro se per un suo errore di lettura o per una errata trascrizione, ma dopo circa 80 km si è accorto di essere fuori strada. Il recupero dell’errore lo ha costretto ad alzare la media e questo ha creato dei problemi alla mousse posteriore. Picco è riuscito lo stesso ad arrivare in tempo all’inizio della prova speciale ma non si sentiva a posto, aveva avuto anche altri problemi

Clicca sull'immagine di Franco Picco e guarda il suo video

Franco Picco “.. ho pensato di ritirarmi, ho chiesto come potevo fare per ritirarmi, ma sarebbe stato molto problematico, a questo punto sono partito e Punto di controllo dopo punto di controllo, sono arrivato alla fine mantenendo di massima la mia posizione. A questo punto.. mancano 2 tappe, ero pronto al ritiro, ma credo sia un segno.. che m i dice che devo finire

Solo 51 secondi staccano i primi due entrambi piloti ufficiali del

MONSTER ENERGY HONDA TEAM 2021 team che piazza anche un terzo pilota al quarto posto JOAN BARREDA BORT in ritardo sul primo di 15 minuti e 40 secondi.

Insomma a due giorni dal termine i primi 6 della classifica generale stanno tutti dentro 30 minuti

CLASSIFICA GENERALE MOTO ALLA 10° TAPPA 583 km

Pos.

Nr

Pilota

Moto

1

47

KEVIN BENAVIDES

Honda

2

1

RICKY BRABEC

Honda

3

5

SAM SUNDERLAND

KTM

4

88

JOAN BARREDA BORT

Honda

5

9

SKYLER HOWES

KTM

CLASSIFICA GENERALE MOTO ITALIANI

40

78

CESARE ZACCHETTI

KTM

47

65

FRANCO PICCO

HUSQVARNA

CLASSIFICA GENERALE MOTO DONNE

20

44

LAIA SANZ

GAS GAS

44

98

SARA GARCIA

YAMAHA

61

100

AUDREY ROSSAT

KTM

GLI AIUTANTI DEI PILOTI MOUSSE E AMMORTIZZATORE DI STERZO

Cos’è una mousse a cosa serve e come funziona

Fare fuoristrada ha varie sfumature di colori, diciamo che se confrontiamo le difficoltà sulla base della scala utilizzata per le piste da sci, le stradine non asfaltate con un po di ghiaia sono le piste azzurre e la Dakar è una pista nera (scurissima).

Chi pratica Enduro estremo o Adventuring da medio ad avanzato ha la necessità di utilizzare una gomma morbida, per capirci di massima una ruota posteriore viene gonfiata a pressioni variabili tra i 2.4 bar e i 2.8, ma di solito dopo i trasferimenti lunghi su strada prima di iniziare i percorsi misti tra on e off riduciamo la pressione. Non c’è una regola fissa, dipende anche dal peso della moto, ma sempre nel mio caso KTM 990 ADV + bagaglio leggero + pieno + pilota (circa 300 kg) con cerchi Tubless cerco di non scendere sotto 1.8 bar. Ma pur facendo così, certe volte sento che è ancora troppo gonfia, ma scendere ancora fa rischiare uno stallonamento, invece per chi ha camera d’aria, può scendere ancora un pelo ma rischia di strappare la camera d’aria alla prima frenata brusca salvo montare dei fermacopertoni.

Ecco i piloti “veri”, utilizzano una ciambella in plastica porosa (che soffre il caldo) morbida, al posto della camera d’aria (prossimamente ci faremo raccontare da uno di loro i particolari) che crea una situazione se non ho capito male equivalente ad una pressione di circa 0.8 bar.

Molti vantaggi tra questi quello di non bucare, e ma anche la mousse si consuma e va sostituita o si può danneggiare viste le sollecitazioni.

Cos’è un ammortizzatore di sterzo

L’ammortizzatore di sterzo è un aggeggio meccanico che impedisce o riduce lo sbacchettamento dello sterzo, guidando tra sassi e sabbia il manubrio tende a seguire il fondo, e se si viaggia a determinate velocità vi assicuro che è utile. Anche chi non va su strade bianche in moto, si sarà accorto come anche in autostrada a determinate velocità l’anteriore inizia a vibrare. La verità e che serve a chi ha un passo da Alieno o semi Alieno.

Quello qui sopra è in vendita visto che non sono alieno….

Graditissimi, commenti e iscrizione al canale YT

I nostri canali social

Se ti è piaciuto condividi questo articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

leggi anche

Dakar 2021 the winner is …..

Honda con Kevin Benavides vince la 43° Dakar… piloti dimezzati all’arrivo, Zacchetti e Picco arrivano in fondo a metà classifica generale e metà classifica di categoria

Leggi Tutto »

Itinerari in moto Islanda

L’Islanda è sicuramente una delle mete più ambite come itinerario motociclistico: le sue bellezze naturali, l’urbanizzazione e la densità abitativa modeste, ne fanno una meta ideale per chi, come me (Marco Degan detto Briscolman), non ama la confusione delle grandi città e preferisce un viaggio all’insegna dell’avventura e delle bellezze paesaggistiche.

Leggi Tutto »

Dakar 2021 11° tappa – i primi 3 in 7 minuti

Fino alla tappa numero 7 nella Top 5 della categoria “Original by Motul” , in quarta posizione con soli 9 minuti di ritardo avevamo in nostro Maurizio Gerini, alla tappa odierna con un ritardi di un’ora dal primo ma di mezz’ora circa dal terzo gradino , abbiamo Cesare Zacchetti, scoperta non dal punto di vista del Pilota ma dal punto di vista umano.

Leggi Tutto »

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un Commento

    News!! è nato

    Il Gruppo FB

    Cosa aspetti!! iscriviti subito al gruppo di Motoreporter.it e potrai sempre rimanere aggiornato su tutte le attività e le novità. Basta un Clik o un Tap

    DIVENTA FRATELLO DI GARAGE
    E VIAGGI TRANQUILLO ! ! !